info@saperessere.com - Chiamaci: 06 51 31 400

Archivi tag: Regione Lazio

7 Ago 2019

Studio Saperessere chiude per le ferie estive, dal 12 al 23 agosto. 

E come ogni anno prepariamo un elenco delle cose da ricordare a settembre, per essere pronti a cogliere le migliori opportunità, al rientro dalle vacanze.

Iniziamo proprio con il nuovo calendario per la formazione di apprendisti delle PMI, che trovate qui.

Tutte le occasioni si trovano in piazza.

Se vuoi conoscere direttamente cosa offre il mercato del lavoro, scambiare opinioni ed esperienze con giovani come te, parlare direttamente con i professionisti, il luogo giusto da frequentare è ProfessioneHR, una Agorà virtuale, una community, un academy master ed un modello innovativo, per creare una rete di rapporti indispensabili alla propria crescita professionale.

Fatti trovare pronto, perché dal mese di settembre sarà possibile presentare la propria candidatura per frequentare il corso HR Advanced, con due tipi di specializzazione differenti, creati sulla base delle tue esigenze.

Hai un’idea e non sai come realizzarla?

YES I START UP – Iniziativa occupazione giovani è un progetto che va tenuto d’occhio.

YES I START UP intende formare ben 800 NEET l’anno attraverso la realizzazione di percorsi formativi mirati e di accompagnamento personalizzato, con aule di minimo 3 alunni e massimo di 12, della durata complessiva di 80 ore (60 in aula e 20 di accompagnamento personalizzato) atti a fornire ai NEET registrati al Programma Garanzia Giovani le competenze necessarie all’avvio e gestione dell’attività d’impresa.

I giovani che aderiscono al progetto hanno così la grande opportunità di diventare protagonisti del proprio futuro e di realizzare un sogno nel cassetto, entrando a far parte nel mondo del lavoro attraverso un percorso preferenziale.

Mens sana, il benessere prima di tutto.

Lo stress lavorativo è una vera e propria patologia. Se anche tu ne soffri e stai cercando una via di uscita, possiamo e vogliamo darti una mano. Studio Saperessere e la CGIL Camera Lavoro Roma Nord hanno stipulato un Protocollo di Intesa, qui trovi tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Dietro le quinte ma sempre protagonisti.

FonARCom è il Fondo Paritetico Interprofessionale Nazionale per la Formazione Continua che finanzia Piani Formativi su misura delle esigenze dei lavoratori e delle imprese italiane, attraverso strumenti adeguati a ogni contesto aziendale, interaziendale, di sistema.

Da Settembre, chi vuole aderire ed ha particolari necessità di elaborazione, progettazione e presentazione del Piano formativo e finanziario, fino alla rendicontazione e all’ottenimento del finanziamento, può contattarci per ottenere tutto il sostegno necessario.

29 Lug 2019

E’ online ProfessioneHR.it, il nuovo sito gestito da Saperessere!

 

Cos’è ProfessioneHR?

Si potrebbe dire che sia un luogo d’incontro tra giovani, professionisti e aziende. Oppure si potrebbe dire che sia una risposta al bisogno di innovazione del mercato del lavoro. Si potrebbe ancora dire che ProfessioneHR sia un metodo digitale e personalizzato per agevolare la realizzazione di ponti tra i saperi.

ProfessioneHR, in realtà, è tutto questo e molto di più.

E’ una vera e propria piattaforma virtuale in cui richiesta del mercato, opportunità lavorative e giovani professionisti del mondo HR si incontrano. E’ un network di professionisti, aziende e partner. Perché crediamo che solo la forza derivante da una rete di rapporti basati su una visione comune, sul rispetto e sulla professionalità siano la giusta base per creare valore aggiunto in un mercato del lavoro che ha sempre più fame di competenze.

Ma oltre ad essere una Community, ProfessioneHR è un modello innovativo che risponde alle esigenze di giovani e professionisti in cerca di un’occasione per mettere in gioco le proprie capacità e competenze. Risponde, inoltre, alle esigenze di aziende in cerca di figure professionali e al passo con il Digital Mindset richiesto oggi nel contesto lavorativo.

Questo nuovo modello, ideato da Studio Saperessere e dai suoi partner, fornirà l’opportunità di riposizionare la figura professionale dell’HR Specialist sul mercato. Lo specialista, un vero e proprio “Consulente Specializzato“, potrà, quindi, applicare le sue competenze adeguandole al contesto.

ProfessioneHR è oltretutto un’occasione per laureati in discipline psico-sociali e socio-economiche di acquisire competenze concrete e spendibili.

I corsi formativi su questo tema saranno un’opportunità per aumentare l’employability degli studenti, costruendo una figura “consulenziale“ per organizzazioni, sia in staff che come professionista. I corsi di formazione permetteranno, inoltre, di integrare le competenze acquisite nel percorso accademico con nuovi approcci interdisciplinari, delineando una specifica professionalità, in linea con le nuove richieste del mercato.

Da Settembre partiranno le nuove edizioni del progetto “HR Advanced”. E’ un intervento formativo, finanziato dalla Regione Lazio con il contributo del FSE, orientato al potenziamento delle competenze e delle possibilità occupazionali attraverso un percorso integrato di orientamento, formazione, stage e accompagnamento. HR Advanced è finalizzato all’inserimento dei partecipanti in contesti lavorativi legati alla Consulenza aziendale e alla Gestione dei servizi alle persone e alle aziende.

 

Se desideri maggiori informazioni al riguardo o se sei curioso di iniziare a conoscere la nostra Community, vieni su http://www.professionehr.it/ e inizia a farne parte anche tu.





    Accetto l'informativa sulla Privacy:

    24 Lug 2019

    HR Integrated Development. Diventare Tecnico nella Gestione e Sviluppo delle Risorse Umane.

    Si è appena conclusa la prima edizione del corso HR Integrated Development, un Academy-Master che ha dato la possibilità, ai laureati in discipline psico-sociali e socio-economiche, di ottenere la qualifica di Tecnico nella gestione e sviluppo delle risorse umane, ed i risultati sono stati ottimi.

    Il corso, finanziato dalla Regione Lazio e organizzato da Studio Saperessere in partenariato con Performare è stato una grande opportunità per chi ha investito sulla propria formazione ed ha così raggiunto un obiettivo importante, ovvero quello di entrare in contatto con la realtà lavorativa attraverso una community, una piazza virtuale, dove effettuare scambi di informazioni con le aziende che contano e consultare eventuali offerte di lavoro.

    Il master HRID ha creato di fatto una nuova professione, in cui utilizzare le competenze acquisite nell’ambito delle Risorse Umane, all’interno di uno scenario digitale, un palcoscenico moderno e attuale.

    Grazie ad un percorso formativo della durata di sette mesi, che ha previsto lezioni in aula, e-learning, simulazioni, gruppi di discussione e tanto altro, gli studenti hanno acquisito padronanza di molti strumenti con i quali hanno sfruttato al massimo le potenzialità del web, per raggiungere facilmente i propri obiettivi. I corsisti hanno inoltre effettuato un periodo di stage ed un percorso di accreditamento presso importanti aziende, e quest’anno hanno aderito: Enel, Arci, Croce Rossa, Roma Multiservizi, Adecco, IRS Europa, Open Fiber e Contatto Lavoro e Studio Saperessere.

    Una piazza virtuale, un’occasione reale.

    Sul portale è presente una community, uno spazio virtuale dove i corsisti pubblicano il loro portfolio, scambiano informazioni con lo staff e con i propri colleghi, e dove le aziende possono visionare tutto il materiale, per selezionare i candidati più adatti alle proprie esigenze. Gli aspiranti corsisti che vogliono frequentare le prossime edizioni, possono approfondire tutti gli aspetti di cui è composto il corso, riconosciuto dalla Regione Lazio: ben 8 moduli, per 6 ore al giorno, per 30 ore settimanali, per formare nuove figure professionali pronte per essere inserite nel mondo del lavoro, grazie alle competenze acquisite e ad un programma studiato e realizzato ad hoc.

    Come accedere ad una nuova professione.

    L’edizione appena conclusa, con ottimi risultati, è solo il primo passo e chi ha completato la formazione, avrà la possibilità di entrare nel mondo del lavoro in modo più rapido ed efficiente. Presto partiranno nuovi corsi, seguiteci quindi per conoscere nel dettaglio le modalità di partecipazione alla prossima edizione e per essere aggiornati su tutte le novità.





      Accetto l'informativa sulla Privacy:

      3 Ago 2017

      La Regione Lazio ha pubblicato un nuovo avviso pubblico per i servizi per il lavoro: il bando di Ricollocazione Generazioni. Se il bando precedente era rivolto alle mamme con figli minori di 6 anni, questo è invece destinato ai soggetti tra i 30 e i 39 anni privi di impiego.

      Requisiti

      I requisiti per aderire sono:

      • essere residenti nel Lazio (o possedere un regolare permesso di soggiorno);
      • avere un’età compresa tra i 30 e i 39 anni;
      • essere inoccupati al momento della stipula del contratto di ricollocazione.

      Nel caso i destinatari della misura siano in possesso di Partita IVA, la loro adesione è possibile solo se nei 12 mesi precedenti non ci siano presenti movimentazioni.

      Accompagnamento al lavoro e reinserimento lavorativo

      L’obiettivo del Contratto di Ricollocazione è promuovere un percorso personalizzato di accompagnamento al lavoro e favorire il reinserimento lavorativo per i soggetti inoccupati.

      Il Contratto di ricollocazione ha una durata di 6 mesi dalla sottoscrizione dello stesso, salvo il conseguimento anticipato del risultato o il verificarsi di periodi di sospensione.

      Struttura del percorso

      I partecipanti saranno accolti da un soggetto accreditato a livello regionale per i servizi per il lavoro e accompagnati in un percorso di orientamento specialistico di 24 ore, finalizzato al reinserimento lavorativo.

      Al termine dell’orientamento specialistico, il destinatario potrà scegliere se effettuare un percorso di accompagnamento al lavoro subordinato o un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo.

      Il percorso di accompagnamento al lavoro subordinato (da 36 a 93 ore) è definito da attività quali: redazione del curriculum vitae, preparazione a un colloquio, condivisione di competenze base e trasversali per il placement, principi base di contrattualistica e del mercato del lavoro e ricerca in autoconsultazione delle vacancies occupazionali. Dopo aver concluso l’orientamento specialistico i destinatari, che avranno scelto il percorso di lavoro subordinato, potranno svolgere un tirocinio (della durata compresa tra 1 e 3 mesi) o un periodo di formazione per la specializzazione e l’aggiornamento delle competenze emerse.

      Il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo (da 76 a 93 ore) è definito da attività quali: scouting di bandi, ricerca di finanziamento, supporto della struttura di un business plan, principi base in materia giuridico-fiscale, budgeting e controllo di gestione. I destinatari che avranno scelto l’accompagnamento al lavoro autonomo, al termine della fase di orientamento specialistico, possono partecipare al percorso integrativo di formazione per la specializzazione e l’aggiornamento delle proprie competenze.

      Quando aderire

      I soggetti interessati potranno inviare, per via telematica, la loro domanda di partecipazione a partire dalle ore 14.00 del 4 settembre 2017 fino al 30 settembre 2019.

      Per maggiori informazioni: http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/LAV_DD_G10894_01_08_2017_Allegato1.pdf

      logo-performare

      Sportello territoriale Performare
      Servizi di orientamento
      Formazione
      Accompagnamento al lavoro
      c/o Studio Saperessere Srl
      Circonvallazione Ostiense, 80, Roma
      email: cdricollocazione@performare.eu

      9 Mag 2017
      27 Apr 2017

      La Regione Lazio ha riaperto da poco la nuova edizione di “Innovazione sostantivo femminile”.

      Obiettivi del bando sono:

      • promuovere  l’adozione  e  l’utilizzazione  di  nuove  tecnologie  nelle  PMI  per  favorire  l’introduzione  di  innovazione nei processi produttivi e nell’erogazione di serviz,i al fine di  incrementarne la produttività;
      • sostenere  la  creazione  e  lo  sviluppo  di  idee  e  progetti  innovativi  da  parte  delle  donne,  promuovendo  la  creatività e la  valorizzazione del  capitale  umano femminile,  attraverso  il  supporto a  soluzioni  ICT  nei processi  produttivi delle  PMI;

      Nelle due precedenti edizioni lo stanziamento è stato rispettivamente di 1,5 milioni e 1 milione di euro – che hanno permesso di finanziare in tutto 83 progetti imprenditoriali su  più di 700 domande ricevute. Quest’anno la Regione vuole ampliare la platea potenziale delle beneficiarie, aumentando il finanziamento a 2 milioni di euro.

      Chi può partecipare?

      Al bando possono partecipare libere professioniste, “imprese al femminile” giá esistenti o in via di costituzione (in caso di esito positivo l’impresa dovrá costituirsi entro 45 giorni dalla data di concessione del finanziamento).

      Le imprese dovranno presentare i loro progetti imprenditoriali dedicati alla creazione di prodotti o servizi con una forte impronta tecnologica nei settori della Smart Specialization Strategy (Scienze della vita e benessere, Energia e ambiente, Agroalimentare, Mobilità sostenibile, Fabbricazione digitale, Domotica ed edilizia sostenibile, Beni culturali e tecnologie della cultura, Industrie creative digitali, Aerospazio, Sicurezza e protezione, Social Innovation).

      Le imprese vincitrici beneficeranno di un contributo a fondo perduto pari al 70% dell’investimento necessario (fino ad un massimo di € 30.000).

      Quando presentare?

      Le domande dovranno essere presentate a partire dalle 9.00 del 24 aprile 2017 tramite il sistema Gecoweb, fino alle ore 17.00 del 31 ottobre 2017 (salvo esaurimento del plafond). L’assegnazione dei fondi avverrà secondo la procedura “a sportello”.
      Scarica la scheda del bando 

      POR FESR Lazio 2014-2020 – “Innovazione: Sostantivo Femminile”

      Leggi la documentazione del Bando: http://bit.ly/2qbjqan