info@saperessere.com - Chiamaci: 06 51 31 400

Blog

18 Ott 2017
WhatsApp Image 2017-10-18 at 12.44.31
WhatsApp Image 2017-10-18 at 12.44.31

Vi segnaliamo l’uscita del libro sul disagio lavorativo. “Quando il lavoro fa male. Dal disagio lavorativo alla riqualificazione professionale“. L’autore è Federico Fontana, psicologo e formatore che collabora con Saperessere sulle tematiche del benessere lavorativo e organizzativo.

La riflessione parte dalle pratiche ormai molto diffuse sul lavoro: ostilità, vessazioni, emarginazione e demansionamento. Il malessere e la tensione nascono da conflittualità interne e dalla cattiva organizzazione e possono sfociare in vere e proprie patologie.

Fontana trae spunto da alcune storie vere che ha seguito di persona, per spiegare in modo chiaro ed esaustivo il percorso psicologico di coloro che accusano disagio, per soprusi subiti di vario tipo. Propone quindi un nuovo modello di intervento che prevede prevenzione, sostegno, tutela del lavoratore e cosa più importante la sua riqualificazione professionale finalizzata a un possibile ricollocamento sul mercato del lavoro.
La riuscita di tali interventi può essere possibile solo con l’ausilio coordinato di operatori specializzati che riescano a soddisfare le richieste dell’utente, abbreviando i tempi di attesa e fornendo in parallelo aiuti diversificati: sostegno psicologico, consulenza legale e orientamento in vista di un’eventuale ricollocazione. Il lavoro occupa un terzo della nostra vita, occorre quindi viverlo al meglio e tornare a sorridere.

Federico Fontana
QUANDO IL LAVORO FA MALE 
Dal disagio lavorativo alla riqualificazione professionale
Edizioni Solfanelli [ISBN-978-88-7475-591-2]
Pagg. 88 – € 9,00

Acquista dal sito dell'editore

L'autore

fontana_1

Federico Fontana  Psicologo libero professionista in ambito clinico, in particolare su problematiche e disagio in ambito lavorativo, mobbing e gestione dello stress.

A questo proposito ha già pubblicato il testo “Buon lavoro collega, il mobbing come strategia pianificata” (Agenzia Il Segnalibro Edizioni, Roma 2010). Ha scritto anche insieme ad Alfredo Lacerenza e Moreno Pagni, “Catastroficamente. Psicologia nell’emergenza” (Agenzia Il Segnalibro Edizioni, Roma 2009). “La ragazza del treno” è il suo primo testo di narrativa.

17 Ott 2017
WhatsApp Image 2017-10-17 at 16.59.09 (2)

Dal 17 al 19 Ottobre saremo presenti a Milano all’Assemblea Nazionale di CISL FP. Il tema dell’Assemblea è: “IL SINDACATO NUOVO” Diamo valore ai servizi pubblici per cambiare l’Italia.

La giornata di oggi è stata dedicata ai panel pre-congressuali. Nel pomeriggio, infatti,  abbiamo seguito con interesse l’intervento su “La professione di cura: le responsabilità giuridiche dei lavoratori nelle professioni sanitarie”

Di recente, infatti, Saperessere ha siglato un accordo per una convenzione con CISL FP per la realizzazione e fruizione di contenuti per l’ECM (Educazione Continua in medicina). Il catalogo comprende 3 e-book e 14 corsi e-learning. Gli e-book e i corsi sono accreditati da Springer Healthcare Italia, provider ECM ed editore internazionale.

Altra novità importante che portiamo al Congresso CISL FP è l’uscita del libro QUANDO IL LAVORO FA MALE – Dal disagio lavorativo alla riqualificazione professionale” di Federico Fontana, psicologo del lavoro che collabora con Studio Saperessere sui temi e i servizi legati al benessere lavorativo.

 

CISL_FP
27 Set 2017
immagine ragazzo

I cambiamenti della società, e nello specifico nel digitale, tardano il passaggio dei giovani verso l'età adulta?

L’articolo scritto per Il Fatto Quotidiano, dal nostro Marco Vitiello, affronta il tema del ritardo con cui i giovani si rivolgono alle responsabilità della vita adulta.

immagine ragazzo

In questi ultimi anni e in particolare in questi ultimi giorni si parla spesso del ritardo con cui i giovani sperimentano il passaggio alla vita adulta. Diversi studi longitudinali (prolungati nel tempo, nda) infatti, dimostrano come i giovani di oggi, rispetto a quelli di vent’anni fa, posticipano di alcuni anni le esperienze “chiave” di accesso alle fasi adulte della vita, come ad esempio le relazioni sentimentali significative, le relazioni amicali autonome (indipendenti dai genitori) e soprattutto le esperienze lavorative.

Appare quindi un quadro in cui i nostri giovani d’oggi sembrano più svogliati, più “bamboccioni” e spaventati dalle responsabilità. Una riflessione psicologica sull’età evolutiva si pone interrogativi sui cambiamenti della società che possono influire su questo ritardo e spuntano inevitabilmente le cause digitali (Internet, social media e smartphone), ma se consideriamo la prospettiva lavorativa forse ci sono responsabilità non relegabili solo alla famiglia, come spesso si induce a intendere.

C’è da chiedersi infatti, cosa fanno e cosa hanno fatto le istituzioni di “preparazione a” e del “mercato del lavoro” per far sì che le nuove generazioni siano pronte ad affrontare le nuove sfide. Dal 2000 a oggi è evidente che queste istituzioni, pubbliche e private, sono andate in crisi. Mancano riforme significative sia per la scuola che per il lavoro, siamo ancora ancorati a programmi didattici e personale scolastico “fermi” da decenni, per non parlare di politiche del lavoro e di transizione dalla scuola al lavoroche mutano in continuazione senza stabilizzare nulla, lasciando famiglie e giovani nel più totale disorientamento.

È chiaro che i genitori di oggi hanno perso autorevolezza anche nelle fasi di crescita e di apprendimento dei loro figli, che inevitabilmente passano anche per l’imitazione dei genitori stessi, proprio perché si ritrovano a 50 anni con una mancanza di prospettiva che aveva invece caratterizzato la generazione precedente, quella che affidava alle scuole professionali il futuro dei figli e che poi ha ottenuto conquiste sociali soprattutto in ambito lavorativo, per non parlare di modelli industriali “alla Olivetti” che valorizzavano lo sviluppo del personale sotto tutti i punti di vista.

Ma oggi a chi affidiamo i nostri figli? Quali sono le regole del lavoro a cui prepararli?

Sicuramente il lavoro e la vita in generale sono cambiati e il cambiamento va gestito, affrontato e non evitato, rimpiangendo un passato che non c’è più (reazione umana comunque fisiologica), ma la struttura sociale e istituzionale sembra brancolare nel buio e questo non può che generare ulteriore paura e fuga. Ci ritroviamo una classe dirigente nel migliore dei casi “vecchia”, quindi ancorata a modelli anacronistici, oppure figlia di quella mancanza di prospettive, quindi senza principi guida da diffondere.

Il risultato di queste congiunture che generano paura del futuro, è un allontanamento delle famiglie dalla partecipazione alla conformazione delle strutture sociali e istituzionali (forse anche un po’ voluta) e un atteggiamento di protezione (anche qui umanamente fisiologica) verso i figli.

Le stesse “cause” digitali di cui sopra, vengono sì studiate, ma nessuno è in grado di gestirle a livello strutturale. Allora perché non provare a spostare questa “finta socialità”, molto presente su Internet, verso una partecipazione fattiva al ripensamento dei modelli formativi, ma soprattutto di accesso e sviluppo nel mercato del lavoro, che inevitabilmente condiziona le vite della maggior parte delle famiglie, attraversando le generazioni nelle aspirazioni, ambizioni, valori, competenze e passioni.

Se la classe dirigente non è in grado di proporre modelli al passo con i tempi, è necessario che coinvolga attori sociali e professionali diversi e, soprattutto, vicini all’istituzione “famiglia” (ancora base portante del sistema sociale), per concorre alla definizione di aspetti della vita economico-sociale e per dar vita (per dirla alla Chomsky) a una società nuova, frutto dell’esperienza creatrice e dell’azione spontanea.

20 Set 2017

Il MoodleMoot Italia 2017, evento dedicato alla Community Italiana di Moodle,  si terrà dal 28 al 30 Settembre a Roma, presso Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco, Facoltà di Farmacia e Medicina, Sapienza Università di Roma. MoodleMoot Italia 2017 è organizzato dall’Associazione Italiana Utenti Moodle (AIUM), dalla Sapienza Università di Roma e dal Consortium GARR.

Saremo presenti al MoodleMoot 2017 con un nostro contributo dedicato alla all’utilizzo di Moodle nella gestione di uno strumento politica attiva del lavoro.

Da qualche giorno è stato pubblicato il programma definitivo che prevede 3 plenarie dedicate al futuro di Moodle, alla nuova release 3.4 e alla progettazione e gestione delle competenze con Moodle.

Il nostro intervento è previsto per le 18.00 di venerdì 29 settembre.

Per maggiori informazioni sull’evento: http://www.aium.it/

Moodle_Moot_post

Programma definitivo del MoodleMoot Italia 2017

giovedì 28 settembre
17.00 20.00 Incontro tecnico
21.00 – Technical party

venerdì 29 settembre
9.00 9.30 Registrazione
9.30 10.00 Saluti delle Autorità
10.00 10.45 Plenaria 1 – Gavin Henrick: Il futuro di Moodle
10.45 11.15  Coffee break

11.15 13.15 Sessione A
Contributi / Comunicazioni
Sessione sponsor MediaTouch: Scientific virtual 3D laboratory simulation in Moodle per Università e Scuole
Sessione sponsor ReadSpeaker: ReadSpeaker per Moodle, vocalizzare i contenuti testuali migliora la fruibilità e l’accessibilità

13.15 14.30 Pausa pranzo

14.30 15.15  Plenaria 2 – Andrea Bicciolo: Caratteristiche e novità di Moodle 3.4

15.15 16.35 Sessione B
Contributi / Comunicazioni || Tutorial base || Tutorial avanzato
Sessione sponsor EasyReading: Come un font può potenziare la comprensione del testo a 360°
Sessione sponsor Wiris: Usare lo stesso editore di formule matematiche in MS Word, Google e Moodle
16.35 17.00 Coffee break

17.00 18.20 Sessione C
Contributi / Comunicazioni || Tutorial base || Tutorial avanzato

ore 18.00 Sessione C2 – Contributo a cura di Studio Saperessere:
Gestire uno strumento di politica attiva del lavoro con Moodle

Sessione sponsor MediaTouch: Interface design avanzato per Moodle
18.20 18.30 Coffee break / Aperitivo
18.30 20.00 Assemblea Generale dei Soci AIUM
21.00 – Cena sociale – Da Franco al vicoletto (su prenotazione)

sabato 30 settembre
9.00 9.45 Plenaria 3 – Paula De Waal: Progettazione per competenze e monitoraggio continuo

9.45 11.05 Sessione D
Contributi / Comunicazioni || Tutorial
Sessione sponsor Kaltura: 4 principi per l’utilizzo ottimale del video nel campus moderno

11.05 11.35 Coffee break

9.45 12.55 Sessione E
Contributi / Comunicazioni || Tutorial
13.00 13.30 Plenaria di chiusura con saluti finali

6 Set 2017
Startup Business People Working in Office
infografica_ricollocazione4

A partire dal 6 settembre, presso la nostra sede, avranno inizio i corsi di formazione del Contratto di Ricollocazione per le donne con figli minori. Il nostro scopo è rinforzare le competenze delle partecipanti che hanno scelto un percorso di accompagnamento al lavoro subordinato.

A Febbraio 2017 sono iniziati i primi colloqui conoscitivi individuali e abbiamo incontrato le partecipanti, iniziando con loro questo percorso. Grazie al percorso di Orientamento specialistico abbiamo cercato di ridurre la distanza tra la realtà lavorativa e le donne, abbiamo ascoltato le loro storie, ricostruito i percorsi professionali, riscoperto attitudini. Il percorso offerto è stato un’occasione per raccontarsi in modo nuovo e tornare protagoniste consapevoli del proprio futuro professionale. Al termine della fase di Orientamento specialistico, ciascuna partecipante ha scelto un percorso di Accompagnamento al lavoro subordinato oppure autonomo.

Per chi ha scelto l’Accompagnamento al lavoro subordinato, i corsi di formazione forniscono competenze di base e trasversali sulle seguenti tematiche: Competenze linguistiche e digitali, Contabilità, Paghe e contributi e Social Media Marketing. Ogni corso di formazione ha una durata di 100 ore.

Ad oggi più di 100 partecipanti hanno scelto l’Accompagnamento al lavoro subordinato. Nelle prossime settimane pubblicheremo i profili da noi selezionati, per proporli alle aziende del territorio. Le imprese che attiveranno un contratto di lavoro subordinato potranno ricevere un bonus occupazionale da parte della Regione Lazio.

logo-performare

Sportello territoriale Performare
Servizi di orientamento
Formazione
Accompagnamento al lavoro
Circonvallazione Ostiense, 80, Roma
email: cdricollocazione@performare.eu

Quale profilo stai cercando per la tua azienda?

Descrivi il profilo:

Nome Azienda:

Nome Referente (richiesto)

La tua email

Accetto l'informativa sulla Privacy: *

31 Ago 2017
Avviso_6
23 Ago 2017
Moodle_Moot

MoodleMoot Italia 2017 è l’evento dedicato alla Community Italiana di Moodle per la condivisione delle esperienze e delle nuove tendenze, la discussione dei problemi tecnici o l’avvio di partnership e collaborazioni. Il MoodleMoot Italia 2017 si terrà dal 28 al 30 Settembre a Roma, presso Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco, Facoltà di Farmacia e Medicina, Sapienza Università di Roma. MoodleMoot Italia 2017 è organizzato dall’Associazione Italiana Utenti Moodle (AIUM), dalla Sapienza Università di Roma e dal Consortium GARR.

Il programma definitivo degli interventi sarà reso noto il 15 settembre e accoglierà i contributi provenienti dalla commmunity italiana. Per chi volesse inviare il suo contributo può farlo entro il 27 agosto.

Per partecipare al MoodleMoot 2017 è necessario registrarsi al sito Aium  e consultare le modalità di partecipazione e iscrizione.
Entro il 5 settembre 2017 (per chi non è associato ad AIUM) c’è una early registration di 80 euro.
Dal 6 settembre l’iscrizione costa 120 euro.
Il personale e gli studenti della Sapienza Università di Roma, previa registrazione, potranno partecipare gratuitamente ai lavori.

Per maggiori informazioni: http://www.aium.it/

Moodle_Moot_post

Programma preliminare del MoodleMoot Italia 2017

28/09/2017 – giovedì – pomeriggio

17:00 – 20:00: Incontro tecnico

21:00 – 24:00: Technical party

 

29/09/2017 – venerdì  – giornata intera

09.00 – 09.30: Registrazione

09.30 – 10.00: Saluti delle Autorità

10.00 – 10:45: Plenaria di apertura – Gavin Henrick: Il futuro di Moodle

10.45 – 11.15: Coffee break

11.15 – 13.15: Sessioni parallele

Contributi / Comunicazioni

Sessione sponsor MediaTouch: Scientific virtual 3D laboratory simulation in Moodle per Università e Scuole

Sessione sponsor (da definire)

13.15 – 14.30: Pausa pranzo

14.30 – 15.15: Plenaria – Andrea Bicciolo: Caratteristiche e novità di Moodle 3.4

15:15 – 18:00: Sessioni parallele

Contributi / Comunicazioni || Tutorial base || Tutorial avanzato

Sessione sponsor MediaTouch: Interface design avanzato per Moodle

Coffee break

Sessione sponsor (da definire)

18:00 – 20:00: Assemblea Generale soci AIUM

21:00 – 24:00: Cena sociale (da definire)

 

30/09/2017 – sabato – mattina

09.00 – 09.45: Plenaria –  Paula De Waal: Progettazione per competenze e monitoraggio continuo

9.45- 12.45: Sessioni parallele

Contributi / Comunicazioni || Tutorial base || Tutorial avanzato

Coffee break

Sessione sponsor (da definire)

12.45 – 13.15: Plenaria di chiusura con saluti finali

3 Ago 2017
People Looking Choosing at Colleagues Photo

La Regione Lazio ha pubblicato un nuovo avviso pubblico per i servizi per il lavoro: il bando di Ricollocazione Generazioni. Se il bando precedente era rivolto alle mamme con figli minori di 6 anni, questo è invece destinato ai soggetti tra i 30 e i 39 anni privi di impiego.

People Looking Choosing at Colleagues Photo

Requisiti

I requisiti per aderire sono:

  • essere residenti nel Lazio (o possedere un regolare permesso di soggiorno);
  • avere un’età compresa tra i 30 e i 39 anni;
  • essere inoccupati al momento della stipula del contratto di ricollocazione.

Nel caso i destinatari della misura siano in possesso di Partita IVA, la loro adesione è possibile solo se nei 12 mesi precedenti non ci siano presenti movimentazioni.

Accompagnamento al lavoro e reinserimento lavorativo

L’obiettivo del Contratto di Ricollocazione è promuovere un percorso personalizzato di accompagnamento al lavoro e favorire il reinserimento lavorativo per i soggetti inoccupati.

Il Contratto di ricollocazione ha una durata di 6 mesi dalla sottoscrizione dello stesso, salvo il conseguimento anticipato del risultato o il verificarsi di periodi di sospensione.

Struttura del percorso

I partecipanti saranno accolti da un soggetto accreditato a livello regionale per i servizi per il lavoro e accompagnati in un percorso di orientamento specialistico di 24 ore, finalizzato al reinserimento lavorativo.

Al termine dell’orientamento specialistico, il destinatario potrà scegliere se effettuare un percorso di accompagnamento al lavoro subordinato o un percorso di accompagnamento al lavoro autonomo.

Il percorso di accompagnamento al lavoro subordinato (da 36 a 93 ore) è definito da attività quali: redazione del curriculum vitae, preparazione a un colloquio, condivisione di competenze base e trasversali per il placement, principi base di contrattualistica e del mercato del lavoro e ricerca in autoconsultazione delle vacancies occupazionali. Dopo aver concluso l’orientamento specialistico i destinatari, che avranno scelto il percorso di lavoro subordinato, potranno svolgere un tirocinio (della durata compresa tra 1 e 3 mesi) o un periodo di formazione per la specializzazione e l’aggiornamento delle competenze emerse.

Il percorso di accompagnamento al lavoro autonomo (da 76 a 93 ore) è definito da attività quali: scouting di bandi, ricerca di finanziamento, supporto della struttura di un business plan, principi base in materia giuridico-fiscale, budgeting e controllo di gestione. I destinatari che avranno scelto l’accompagnamento al lavoro autonomo, al termine della fase di orientamento specialistico, possono partecipare al percorso integrativo di formazione per la specializzazione e l’aggiornamento delle proprie competenze.

Quando aderire

I soggetti interessati potranno inviare, per via telematica, la loro domanda di partecipazione a partire dalle ore 14.00 del 4 settembre 2017.

Per maggiori informazioni: http://www.regione.lazio.it/binary/rl_main/tbl_documenti/LAV_DD_G10894_01_08_2017_Allegato1.pdf

logo-performare

Sportello territoriale Performare
Servizi di orientamento
Formazione
Accompagnamento al lavoro
c/o Studio Saperessere Srl
Circonvallazione Ostiense, 80, Roma
email: cdricollocazione@performare.eu

31 Lug 2017
chiusura_estiva
Chiusura Estiva

Siete già in ferie? Noi ancora no.
Prima di lasciare le infradito sotto l’ombrellone e correre verso il mare, stiamo preparando le attività che partiranno da settembre e raccontarvi alcune importanti novità:

Accreditamento Regione Lazio
Dal 25 luglio Saperessere è diventato Ente di Formazione accreditato per la Regione Lazio.

Formazione Finanziata con FonARCom
Continua e si consolida la nostra esperienza sulla formazione finanziata con FonARCom.
Stiamo lavorando con le aziende aderenti sui voucher attivi.

Corsi in aula Saperessere
I nostri spazi e servizi per la formazione e il nostro network di docenti insieme per offrirvi nuove opportunità di aggiornamento.
A settembre partiremo con il corso di Business Analysis e Agile Project Management e in autunno una nuova edizione del corso di Psiconcologia.

 

Bene, ora siamo pronti anche noi per entrare in modalità ferie.
Studio Saperessere resterà chiuso, da Lunedì 7 a Domenica 27 Agosto 2017.
Le attività riprenderanno a partire da Lunedì 28 Agosto 2016.

Buone Vacanze a tutti!        

31 Lug 2017
avviso 02

Studio Saperessere Srl, ente accreditato presso FonARCom, svolge attività di consulenza per le aziende che vogliono finanziare la propria formazione. Con il nostro aiuto, le aziende già aderenti, o in fase di adesione, potranno presentare progetti di formazione su uno dei seguenti strumenti:

  • Progetti Monoaziendali a valere sull’Avviso Generale di prossima apertura;
  • Progetti Interaziendali a valere sull’Avviso Generale di prossima apertura;
  • Voucher individuali.

Per quanto riguarda i voucher attivi di FonARCom, di seguito riportiamo le schede di sintesi relative a:

  • Avviso 02/2017 per i Dirigenti
  • Avviso 03/2017 per neoassunti
  • Avviso 04/2017 Detto/Fatto! aziende
  • Avviso 05/2017 per Studi Professionali

Vuoi presentare un progetto formativo con FonARCom?

Compila il form

Raccontaci la tua esigenza:

Nome Azienda:

Nome Referente (richiesto)

La tua email

Il tuo recapito telefonico

Sei già iscritto a Fonarcom?

Sei già iscritto ad altro fondo?

Accetto l'informativa sulla Privacy: *